Associazione Salam

L’Associazione Salam svolge attività nella cooperazione internazionale dando priorità al Popolo Saharawi ed a quello Palestinese, colpiti entrambi dalla non applicazione del diritto internazionale sull’autodeterminazione dei Popoli.  In Italia l’Associazione ha svolto attività continuativa in favore dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale durante l’Emergenza Nord Africa  ed a seguire in tutti i progetti destinati all’accoglienza. Nello specifico SALAM gestisce a Martina Franca (TA) lo SPRAR (Servizio di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati)  più grande e il primo della Provincia di Taranto. Inoltre l’Associazione Salam, nel segno della valorizzazione lavorativa del migrante, ha attivato in Taranto il Progetto “Quell’angolo di mondo“, grazie alla vincita delle Azioni 1 e 3 del Bando Piccoli Sussidi Puglia 2013, ha creato un sistema di percorsi turistici multilingua grazie al prezioso contributo dei migranti e all’avvallo del Ministero dei Beni Culturali e a quello della Marina Militare. 
 In generale SALAM lavora nell’ambito dell’accoglienza integrata dei richiedenti asilo sulla Provincia di Taranto e ha aperto un “Centro Interculturale  Nelson Mandela” con fondi della Regione Puglia e del Comune di Taranto in cui offre servizi che vanno dalla consulenza legale al supporto psicologico, dal banco alimentare, al disbrigo delle pratiche per il permesso di soggiorno, all’accoglienza alloggiativa e inserimento lavorativo dei richiedenti protezione internazionale e immigrati della provincia, nonché momenti di incontro e confronto tra le culture e i popoli.

L’Associazione Salam O.N.G., ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, è impegnata a contrastare la tendenza culturale ed economica degli stati industrializzati al dominio, anche militare, dei popoli del Sud del Mondo e comunque opera affinché vengano lenite le conseguenze di questo dominio.  L’Associazione promuove la conoscenza della cultura araba e degli altri popoli del Bacino del Mediterraneo e comunque Soggetti (siano essi stati o popoli) a dominazione culturale, e economica e/o militare da parte degli Stati più industrializzati. L’area d’intervento è estesa in tutto il bacino, ma dà priorità al Popolo Saharawi ed a quello Palestinese, colpiti entrambi dalla non applicazione del diritto internazionale sull’autodeterminazione dei Popoli. In particolare per tutti questi paesi l’associazione promuove: a) raccolte di fondi e donazioni, iniziative di vario genere, campagne di istruzione di giovani e meno giovani, attività umanitarie e di solidarietà nei confronti delle vittime civili dei conflitti; b) promuove iniziative di educazione e cooperazione allo sviluppo tendendo a favorire la acquisizione di tecnologie appropriate che favoriscano l’auto-sviluppo, c) promuovere il sostegno allo sviluppo della società civile, d) promuove giornate di cultura e di conoscenza della cultura araba.

Associazione Salam ong:

La Presidente:

Simona Fernandez , dottoressa in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali a La Sapienza- Roma, con Master in Geopolitica dell’Islam, ha conseguito la specializzazione  in  “Operatrice nella cooperazione internazionale col mondo arabo”. Ha lavorato come cooperante nei campi profughi nel deserto del Sahara, e ha prestato attività di ricerca – “Borsa Angelo Frammartino” –  a Gerusalemme  e a Gaza . Ha fondato l’Associazione Salam ONG di cui è la Presidente. Ha lavorato come direttrice dello Sprar di Taranto. Annovera due pubblicazioni : “Sionismo: dalle teorie di Theodor Herzl all’esperimento Kibbutz” (ed. Salam 2015), “Gerusalemme; essere giovani a Gerusalemme: futuro di speranze o di disperazione, di comunicazione o di separatezza?” (ed. Salam 2015). Attualmente è direttrice dello Sprar di Martina Franca; Responsabile del Centro Interculturale Nelson Mandela di Taranto; Responsabile di tre centri di prima accoglienza a Taranto e provincia. Lingue parlate: Italiano Madre Lingua, Inglese, Arabo, Spagnolo.

GLI OPERATORI SALAM ONG

Abdelkahdam HusseinMediatore culturale per la lingua araba, curda e inglese”: ha lavorato all’interno dell’Emergenza Nord Africa da Settembre 2012 a Febbraio 2013. Ha svolto lavoro di mediazione culturale e interpretariato per le figure vulnerabili a carico della Prefettura di Taranto da Marzo ad Agosto 2013. Da Giugno a Ottobre 2013 ha svolto il progetto di formazione in mediazione culturale presso lo SPRAR di Taranto grazie alle borse RELAR del Ministero del Lavoro. Svolge quotidianamente attività di traduzione e interpretariato per la Questura di Taranto nell’ambito della formulazione del C3 per i i richiedenti asili. Ha conseguito la licenza di terza media presso l’Istituto Pirandello di Taranto e ha conseguito il corso di lingua italiana livello A2 con l’Università di Perugia nel luglio del 2013.Coordinatore Sprar di Martina Franca

Giovanni Berardi– Dopo aver conseguito la maturità artistica diviene dottore in Conservazione dei Beni Culturali, e consegue la specializzazione di Tecnico per la valorizzazione del patrimonio culturale e la qualifica di Manager per lo sviluppo locale del turismo sostenibile. Lavora come Guida Turistica nella Regione Puglia per le aree Magna Grecia, Murgia e Gravine e Valle d’Itria e nel cinema, come Location Manager, collaborando con l’Apulia Film Commission. Si occupa di progettazione partecipata e di interventi per l’innovazione culturale e l’integrazione sociale, oltre che di formazione e interventi di didattica attiva nell’ambito della storia dell’arte, dei beni culturali e del turismo di comunità. Coordinatore Progetti “Tarantovecchia.org” e “Sulle vene della Puglia”

D’Alò Valentina, iscritta  all’ordine professionale degli  Assistenti  Sociali  Specialisti  della  regione Puglia (albo  A,num.  matricola  4225).  Laurea  Magistrale  in  Programmazione  e  Gestione  delle  Politiche  e  deiServizi  Sociali,  Libera  Università  Marisa  SS.  Assunta  Taranto.  Attestato  di  partecipazione  allasummer school 2015 di Cosenza organizzata da Europasilo. Collaboratrice  in  qualità  di  ricercatore  con  le  Associazioni  Cristiane  Lavoratori  Italiani  (ACLITaranto) e l’università LUMSA per il progetto di ricerca  “comunità dono fratellanza reciprocità senza frontiere”.All’interno dell’Associazione SALAM ricopre il ruolo di Assistente Sociale.

De Giglio Erminia,  Laurea di primo livello in scienze del Servizio Sociale e del non profit, presso la LUMSA con seconda Laurea in Programmazione e gestione delle Politiche e dei servizi sociali iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali sez b della regione puglia dal 25.02.2011 al n 3910. Subito dopo la seconda laurea ha svolto un Volontariato facoltativo – come assistente sociale – presso il centro di Salute di Taranto 1 sito in Vico sant’Agostino (TA) dal 14 Gennaio 2013 al 31 Luglio 2013 con addetta certificazione da parte dell’ ASL di Taranto. 

Di Michele Valentina, –Laurea di Secondo livello in Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali con votazione pari a 110/110 con lode conseguita in data 08/04/2014.-Laurea di Primo livello in Scienze del Servizio Sociale e del No-Profit con votazione pari a 110/110 con lode conseguita in data 11/10/2011.Entrambe le lauree conseguite presso L.U.M.S.A. (Libera Università Maria Santissima Assunta). Corso di lingua araba. Settembre 2015-oggi, presso Centro Interculturale Nelson Mandela. Corso di lingua inglese Aprile-Giugno 2015, presso Centro Interculturale Nelson Mandela. Tirocinio professionale presso: U.E.P.E. (Ufficio Esecuzione Penale Esterna) per un totale di 270 ore. ANNO ACCADEMICO 2012/2013. Tirocinio professionale presso: Azienda USL TA/1-Distretto n°5 U.O. (assistenza consultoriale Italia-Montegranaro/Borgo) per un totale di 300 ore. ANNO ACCADEMICO 2010/2011.Tirocinio professionale presso: Amministrazione comunale, circoscrizione Italia-Montegranaro, per un totale di 250 ore. ANNO ACCADEMICO 2009/2010.

Fedele Elisabetta, “ Laurea in comunicazione linguistica interculturale Università degli studi di Lecce, Insegnante di italiano per stranieri abilitata con certificazione ditals; attestato di partecipazione alla African Summer School Susiness Incubator 4 a Verona, ha lavorato come tirocinante nei servizi immigrazione Salento presso la provincia di lecce; a Manduria ha lavorato per l’emergenza nordafrica nel 2011 prima per l’ufficio immigrazione e poi per l’ente gestore, poi nel CIE Cara di Restinco (Brindisi), e in un centro d’accoglienza a Matera. Attestato  di  partecipazione  alla summer school 2015 di Cosenza organizzata da Europasilo.

Angela Franchini, impiegata amministrativa e responsabile progetto teatrale “A sipario Aperto” condotto dall’attore-regista Carlo Dilonardo, col coinvolgimento dei richiedenti asilo dello Sprar di Martina Franca. Presidente ASSOCIAZIONE QUID – Ingrediente Donna.

Martino Graziana, assistente sociale. Laurea specialistica in Programmazione e Gestione delle politiche e dei Servizi Sociali presso Lumsa – Taranto. Volontaria di Servizio Civile ( per conto del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale) ha prestato assistenza a minori con disabilità, svolgendo le seguenti mansioni: implementazione di azioni tese all’integrazione socioscolastica di minori; affiancamento nelle attività di insegnamento; programmazione e gestione di interventi individualizzati per minori immigrati volti alla loro alfabetizzazione, inclusione e accoglienza (da febbraio 2014 a febbraio 2015). Ha svolto i seguenti tirocini formativi: presso l’Ufficio di Piano – Ambito Territoriale n. 5 (Martina Franca – Dal 1 Aprile 2014 al 3 Settembre 2014); per il Ministero della giustizia (Ufficio di esecuzione penale esterna – Dipartimento del’’Amm. Penitenziaria) presso l’Uepe di Taranto (Dal 19 Gennaio 2012 al 17 Maggio 2012), e per il Comune di Martina Franca presso il Settore Servizi Sociali (Dal 5 Novembre 2010 al 30 Maggio 2011). 

Antonella Masciullo: impiegata amministrativa

Matarrese Marina, Laurea in Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali presso la Lumsa di Taranto. Esperienze lavorative: assistente sociale pressa la R.S.A. “La Ninfea” di Noci; impegnata in attività di segretariato sociale, attività informativa e compilazione inerente a pratiche, consulenza e sostegno sociale ad ospiti e familiari,attività di collegamento e integrazione con la rete di servizi presenti sul territorio. TIROCINI FORMATIVI: Ufficio di Piano presso l’Ambito Territoriale n.5 Martina Franca-Crispiano (Marzo-Agosto2013)- U.T.R. Unità Territoriali di Riabilitazione presso l’Ambito Territoriale n.5 Martina Franca-Crispiano (Marzo-Agosto 2011)  – Comune di Locorotondo- servizio sociale professionale (gennaio-Luglio 2009). Ha conseguito l’attestato  di  partecipazione  alla Summer School 2015 di Cosenza organizzata da Europasilo.

Mignogna Cataldo, Laurea in Beni Culturali – Università del Salento con tesi ” “Gli effetti della guerra sui beni culturali. I casi di Iraq, Afghanistan e Kossovo“; Master Internazionale di II livello  in Architettura | Storia | Progetto presso la facoltà di Architettura presso l’Università di Roma Tre (2008) ; Pubblicazioni recenti: Diario di un’azione non violenta, in: Il Kossovo tra guerra e soluzioni politiche del conflitto: I Care!, Sensibili alle foglie Editore, Dogliani (CN), marzo 2000; Progetti recenti: Stazione di Roma Termini Roma, 2008 lavoro svolto: collaborazione specialistica. Progetto Pintia Padilla de Duero (Valladolid), 2008 lavoro svolto: collaborazione alla progettazione e specialistica. Ha partecipato al seminario  “L’alfabetizzazione sulle tematiche dell’asilo” organizzato dal Servizio centrale che si è tenuto a Bari dal 13 al 16 maggio 2014.

Pagano Mariaelena, mediatrice culturale lingue araba, francese e inglese. Madrelingua italiana.Laurea triennale in Lingue Arti Storia e Civiltà, Università Ca’ Foscari, Venezia – Italia – Laurea magistrale in Interpretariato e Traduzione, UNINT, Roma – Italia. Progetto Erasmus: INALCO (Institut National des Langues et Civilisations Orientales), Parigi (2010). Corso intensivo arabo classico Qalam wa Lawh, Rabat – Marocco (2015).

Palumbo Ilaria, – Laurea di I livello in Scienze del Servizio Sociale e No Profit- ‘Lumsa’ – Taranto
– Laurea magistrale in Sociologia indirizzo Socio-Antropologico e dello Sviluppo – ‘La Sapienza’-Roma
– Abilitata dal 2011 e iscritta all’Albo B degli Assistenti Sociale – Consiglio Regionale di Puglia.A partire dal 2011 lavora nel settore emergenze immigrazione. Ha partecipato al seminario  “L’alfabetizzazione sulle tematiche dell’asilo” organizzato dal Servizio centrale che si è tenuto a Bari dal 13 al 16 maggio 2014.


Pepe Alessandra, psicologa – Laurea magistrale in Psicologia Clinica e della Salute, Università degli studi di Pavia. Psicologa abilitata iscritta all’Ordine degli psicologi della Regione Puglia, numero iscrizione 4626. In attesa di conseguimento titolo di Master in Psicologia Giuridica in ambito Civile e Penale – Adulti e Minorile rilasciato dall’Università Europea di Roma. Volontaria di Servizio Civile (per conto del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale) ha prestato assistenza a minori con disabilità (Febbraio 2014 – Febbraio 2015).Ha svolto i seguenti tirocini formativi: presso la C.R.A.P. (Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica), struttura A.S.L. cogestita in convenzione con la Cooperativa sociale “Verde e Dintorni” (Cisternino, Febbraio 2015 – Agosto 2015);presso il Centro TIAMA – Tutela Infanzia Adolescenza Maltrattata (Milano, Marzo 2013 – Settembre 2013)

Podda Antonietta, Laurea Magistrale in Scienze Politiche Università degli studi di Padova, Certificate Programme Erasmus, focus on Social Sciences in International School for humanities and social sciences Amsterdam; ha lavorato nel pubblico presso la Camera di Commercio di Venezia da aprile 2004 a dicembre 2005 ; nel 2005 come tutor nel progetto Interreg E-motion “E-learning for population mobility” (Università degli studi di Padova), e come docente esterno per diversi istituti tecnici statali a Taranto per progetti PON e Por; nel privato ha svolto attività giornalistica nella redazione di Radio Popolare Salento-popolare network. Esperta di storia orale, annovera due pubblicazioni. Il 25 marzo 2006 partecipa come relatrice al convegno “La ricerca.” organizzato dalla Lega di Cultura di Piàdena, dall’ Istituto Ernesto De Martino e dal Nuovo Canzoniere Bresciano presso la Sala Civica di Piadena (Cremona); e il 17 marzo 2007, al I convegno di Storia Orale presso la Casa della Memoria e della Storia (Roma), organizzato dall’Associazione Italiana Storia Orale (AISO), con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma.Giornalista/pubblicista è iscritta all’ordine dei giornalisti della regione Puglia, numero iscrizione 144977. Ha partecipato al seminario  “L’alfabetizzazione sulle tematiche dell’asilo” organizzato dal Servizio centrale che si è tenuto a Bari dal 13 al 16 maggio 2014. Corsi di formazione professionale: Raccontare l’inclusione nelle città oltre lo stereotipo,  Bari, 29/09/2014 – “Mass media e l’Islam: giornalisti a confronto”, Festival Giornalisti del Mediterraneo, Otranto 11/09/2015. E’ blogger e web editor. 

Halol Saken, mediatore culturale

Syedajmal Shah, mediatore culturale, madrelingua urdu  – Lingue conosciute e parlate: inglese, italiano, e pashtun. Ha seguito e portato a termine un corso di formazione in mediazione culturale usufruendo delle borse Relar del  ministero del lavoro. Lavora come mediatore nello Sprar di Martina Franca.

Mohamad Zolfaghari , mediatore culturale    (Teheran, Iran) dopo essere arrivato ad Ancona nel 2010, si trasferisce a Taranto nel 2012, dove tutt’ora risiede stabilmente. Nella sua città d’origine lavorava come ascensorista, mentre a Taranto si occupa di saldature metalliche oltre che di mediazione culturale. A Taranto lo chiamano Mimmo e di questa città adora non solo l’architettura, con i suoi palazzi e le sue chiese, tra cui predilige la Cattedrale di San Cataldo, ma anche il contatto con la gente del posto e le prelibate cozze tarantine.

QUI SOTTO LO STATUTO AGGIORNATO



 

Comments are closed.